Traumi subiti negli animali da piccoli influenzano la loro vita
Vota questo Articolo

Secondo nuovi studi condotti da alcuni scienziati nell’Università di Bristol, i dolori e i traumi sofferti nei primissimi momenti di vita creano, per il futuro, un forte condizionamento della sensibilità al dolore. E ciò negli animali come negli essere umani. Sebbene, infatti, i primi giorni di vita non rimangono nella memoria, essi influenzano il rapporto che si avrà, in futuro, con il dolore.

animali-piccoli-traumi

La ricerca compiuta da alcuni scienziati nell’Università di Bristol, in Inghilterra, è ancora in via di sviluppo, ma ciò che si è potuto fino ad ora comprendere è che i dolori che si provano all’inizio della vita, compresa quella uterina, si riverberano nella vita e nel modo in cui si vivono le pene. E ciò, affermano gli studiosi, accade sia nelle pecore, che nei ratti, che negli uomini.

L’esperimento portato avanti da questi ricercatori, infatti, ha preso a campione alcune pecore, separandole in tre gruppi: mentre a un primo gruppo di agnellini è stata tagliata la coda appena nati, al secondo gruppo è stata iniettata una piccola dose di E. Coli, mentre, al terzo gruppo nulla è stato fatto.

Ciò che i ricercatori hanno potuto osservare è che mentre gli agnelli che avevano vissuto un trauma da piccoli mostravano, nel tempo a seguire, una maggiore irrequietezza, gli altri si comportavano normalmente. Segno che, il trauma vissuto, ha comunque comportato un cambiamento nella vita di questi animali.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: