Pesci estinti con gambe posteriori e anteriori…
5 (100%) 1 vote[s]

Recenti studi hanno scoperto che alcuni tipi di pesci, ormai estinti, avevano membra molto simili agli esseri umani, quindi vere e proprie gambe posteriori e anteriori. I risultati rivelano delle informazioni scioccanti sull’evoluzione degli arti posteriori dei pesci, sfidando tutte le teorie precedenti. Gli scienziati hanno studiato fossili di 375 milioni di anni fa come il Tiktaalik Roseae, scoperto nel 2004 nel nord dell’isola di Ellesmere in Canada. Questi esemplari hanno una grande testa piatta e denti affilati e sembrano un incrocio tra un pesce e un coccodrillo, con una lunghezza di 9 piedi ossia 2.7 metri…

tiktaalik-pesci-gambe

Questo esemplare era senza dubbio un pesce con tanto di branchie, squame e pinne. Per saperne di più, i ricercatori hanno studiato ulteriori blocchi di roccia recuperati dal sito di scavo dove Tiktaalik  è stato individuato, questo nonostante ci siano voluti molti anni per rimuovere la roccia. Inaspettatamente hanno realizzato che questo esemplare aveva grandi e forti ossa pelviche con analogie con i primi tetrapodi…  La cintura pelvica era quasi identica per dimensioni al suo cingolo scapolare, una caratteristica che teoricamente avrebbe dovuto sostenere forti appendici superiori… Neil Shubin, paleontologo dell’Università di Chicago, fa però presente che Tiktaalik non è l’antenato di tutti i vertebrati, attualmente è il parente più prossimo conosciuto ma, chiaramente non é l’unico, si può considerare come il nostro cugino più prossimo… Gli scienziati hanno dettagliato questo argomento sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: