Chi ha figli sa quanto possa essere stressante prendersi cura di loro. Ma, secondo nuovi studi, proprio l’ormone dello stress potrebbe influire sulle capacità di essere un bravo genitore. Questo, almeno, è ciò che accade con le manguste. Secondo alcune ricerche, infatti, lo stress che caratterizza chi si prende cura dei cuccioli di questo animale influisce sulle loro doti di educatori e, conseguentemente, sulla vita del piccolo.

mangusta-stress-genitore

Alcuni ricercatori stanno studiando la correlazione esistente tra l’ormone dello stress e la cura verso i cuccioli di mangusta, un piccolo mammifero africano che vive in ampi gruppi. Secondo le analisi, in particolare, l’aumento dello stress condurrebbe a ridurre le cure verso i piccoli di questo animale. La mangusta, vi è da specificare, vive in larghi gruppi ove, spesso, le cucciolate nascono tutte insieme e, una volta che i piccoli crescono un po’, scelgono un adulto con il quale stare – che prende il nome di escort – che si curerà di loro. L’escort, in particolare, può anche non essere correlato al cucciolo da legami di parentela.

Il ruolo dell’adulto è quello di dar da mangiare al piccolo, ma anche di curarlo e proteggerlo. Nonostante ciò, però, gli studiosi hanno scoperto che più gli adulti sono stressati da questa relazione, peggio il piccolo crescerà: con un minor peso, minore vitalità e inferiori probabilità di sopravvivere.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: