Negli animali, particolarmente in quelli selvaggi, le fasi di attività e di riposo sono meno facilmente distinguibili che non nell’uomo. Tuttavia, con particolari tecniche, si è potuto ottenere la registrazione di queste fasi. Lo studio delle posizioni assunte durante i periodi di riposo ha messo in evidenza che esse sono le più svariate e ha confermato che tutti gli animali provvisti di sistema nervoso centralizzato hanno un’alternanza di periodi di veglia e sonno.

Come dormono gli animali

Alcuni pesci dormono immobili sul fondo, servendosi delle pinne come un treppiedi d’appoggio, ma la maggior parte preferisce lasciarsi andare alla deriva quasi alla superficie, talvolta con la pancia all’aria, come fossero morti, agitando appena le pinne, per non lasciarsi spostare troppo dalle loro abituali zone di caccia.

I mammiferi normalmente dormono in un luogo fisso e in posizione laterale, con varianti che vanno dall’arrotolamento del corpo allo stiramento. Tuttavia il pipistrello dorme sospeso con la testa in basso, mentre la scimmia Lori dorme nella stessa posizione del pipistrello, ma sospesa con la coda invece che per le zampe posteriori. Lo scimpanzé, invece, trova la giusta posizione tra i rami degli alberi.

Il bradipo dorme sospeso ai suoi artigli. La giraffa coricata sul fianco, con il collo dritto o allungato all’indietro; l’elefante si appoggia sia al fianco sinistro sia al destro, o sta addirittura in piedi, appoggiato alle zanne. I delfini sono vigili anche quando dormono, affiorando in superficie, per poter respirare e allo stesso tempo per tenere sotto controllo l’ambiente circostante.

I gatti dormono in posizioni davvero assurde, ma certamente comode per loro, mentre i cani assumono tendenzialmente la posizione a ciambella (posizione fetale) per scaldare il corpo e gli organi dell’addome, richiamando alla memoria un istinto primordiale. L’animale che ci assomiglia maggiormente è il maiale: riposa lo stesso numero di ore, con il medesimo ritmo e tempo di sogno dell’uomo.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: