Guida per traslocare con il tuo amico a 4 zampe
5 (100%) 7 vote[s]

Gli esperti sociologi sostengono che una delle esperienze più difficili da affrontare nella vita sia quella di effettuare un trasloco: il cambio di abitazione comporta stress, tensioni, fatica e quella fastidiosa sensazione di instabilità che non andrà via finché non ci si sarà sistemati nella nuova casa.

cane e trasloco

Se per le persone ci sono da affrontare tutti questi disagi, per gli amici a quattro zampe le cose vanno anche peggio. Ma aiutare gli animali di casa a superare senza conseguenze questo complicato momento è possibile.

Nel corso della vita potrebbe capitare anche di dover fare traslochi dall’altra parte del mondo: per un trasloco internazionale è importante affidarsi sempre ad aziende esperte del settore, che potranno sbrigare tutte le pratiche – anche burocratiche – che servono per il trasporto di animali all’estero. Bliss Pets Services, ad esempio, si occupa proprio di fornire trasportini a norma per il volo aereo, espletare tutte le pratiche documentali e fornire la necessaria assistenza veterinaria agli animali domestici. Per lo spostamento di un cane o un gatto occorrono infatti molti certificati e documenti, che non sempre sono facile da reperire.

Traslocare con un cane

cane trasloco 2Se l’animale domestico con cui affrontare un trasloco è un cane, si è abbastanza fortunati. Il cane infatti non presenta grosse difficoltà di adattamento e non appena ritroverà i suoi oggetti più cari, si abituerà anche ai nuovi spazi e ai nuovi arredi. Naturalmente sarà un po’ spaesato durante le fasi del trasloco: gli scatoloni in giro per le stanze creeranno confusione, ma un cane potrebbe addirittura prendere tutto come un gioco. Al momento di effettuare lo spostamento vero e proprio, è consigliabile portare il cane nella macchina che si usa ogni giorno: questo permetterà al cane di non subire stress e renderà lo spostamento meno traumatico.

Traslocare con un gatto

Se l’animale domestico con cui si deve cambiare casa è un gatto, serve qualche accortezza in più. Il gatto è l’anima abitudinario per eccellenza e, anche se forse non lo darà nemmeno a vedere, mal tollera stress, spostamenti e confusione da trasloco. Inoltre è un animale che si affeziona moltissimo sia alle cose che alle persone: i tempi di adattamento nella nuova abitazione saranno quindi più lunghi rispetto a quelli di un cane, ma con pazienza e amore nulla sarà impossibile. Anche in questo caso è consigliabile spostarsi nella nuova casa insieme al padrone, facendo il viaggio in macchina con il trasportino vicino: una carezza in più potrà aiutare l’animale a tranquillizzarsi e favorire l’adattamento nel nuovo ambiente. E’ importante non forzare mai il gatto ad esplorare le nuove stanze: sarà lui che mostrerà curiosità quando si sentirà pronto. Bisogna sempre portare i vecchi oggetti del gatto nella nuova casa, senza lavarli: in questo modo essi resteranno impregnati del suo odore e gli daranno maggiore sicurezza.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: