Grazie agli esami effettuati tramite un particolare scanner, alcuni ricercatori dell’Università del Michigan sono riusciti a conoscere gli ultimi – spaventosi – momenti che hanno vissuto due piccoli mammut prima che morissero, circa 40 mila anni fa. I resti sono stati rinvenuti in Siberia e, secondo le analisi, i piccoli di questa specie sono morti soffocato a causa del fango che non sono riusciti a espellere dalla trachea.

mammut-momenti

I mammut comparvero circa 5,1 milioni di anni fa in Africa e si sono estinti circa 10 mila anni fa: il perchè della loro scomparsa, però, è ancora un mistero per scienziati: secondo qualcuno essa avvenne a causa dei cambiamenti climatici, mentre, secondo altre tesi, essi si estinsero a causa dell’eccessiva caccia a questo animale da parte dell’uomo. Ad ogni modo, la causa della morte di un paio di mammut rinvenuti in Siberia è di tutt’altra specie. Dopo aver effettuato una serie di controlli grazie a un particolare scanner, dei ricercatori dell’Università del Michigan sono riusciti a scoprire che questi piccoli mammut morirono soffocati.

In particolare, pare che essi si trovavano sulla costa di un lago, in due differenti zone della Siberia, mentre si accingevano ad attraversarlo. Dopo essere inciampati, però, pare che iniziarono a inalare e ingoiare fango, così tanto da non riuscire a espellerlo. Dopo pochi minuti persero conoscenza e, infine, morirono soffocati.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: