Giganteschi artigli affilati come rasoi sono spesso stati rinvenuti in diverse specie di dinosauri. Nonostante le apperenze, però, essi non servivano solo a cacciare le prede o a scuoiarle, stante che, molti di questi enormi animali, erano erbivori. La ragione per la quale essi ne erano dotati, hanno scoperto alcuni studiosi, è che li utilizzavano per scavare, rastrellare o fare buchi.

dinosauri-artigli-scavare

Nuovi studi hanno aiutato a capire l’evoluzione delle forme e delle funzioni degli artigli degli uccelli a partire da ciò che erano i loro avi preistorici. Molti dinosauri erano, infatti, dei rettili, che usavano i loro artigli per catturare e uccidere le prede: nonostante ciò, però, la presenza in questi animali di piume sta facendo propendere, gli scienziati, verso l’idea che proprio quei dinosauri erano gli avi di moderni uccelli.

Anche se l’idea che tutti possediamo dei dinosauri è di enormi animali carnivori, in realtà, affermano gli esperti, i giganti artigli dei quali questi dinosauri erano dotati non deve trarre in inganno: molti di essi, infatti, erano onnivori o addirittura erbivori. Per capire, allora, come questi artigli erano utilizzati, gli esperti hanno digitalizzato i fossili appartenenti ad alcuni dinosauri venendo, così, a ipotizzare che, con molta probabilità, essi erano in larga parte utilizzati per scavare, fare buchi, o rastrellare fogliame dai rami più alti.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: