Epidemia sta uccidendo numerose stelle marine
Vota questo Articolo

Nelle coste degli Stati Uniti si sta vivendo un vero allarme per quanto riguarda diverse specie di stelle marine. Molti esemplari, infatti, stanno misteriosamente morendo l’una dietro l’altra per cause, ancora, non bene conosciute. I sintomi della malattia che ha colpito gli Echinodermi varia da specie in specie, e comprende lesioni, apparenza sgonfia e corpi tortuosi.

stella-marina-epidemia

Lungo la costa dell’Oceano Pacifico del Nord America le stelle marine sono preda di una malattia, dall’origine indefinita, che ne sta portando allo sterminio. I sintomi variano da specie in specie ma tutte, alla fine, finiscono per morire. Il processo, infatti, comincia con apparenza sgonfia, lesioni che via via vanno crescendo, perdita degli arti e, alla fine, disgregazione totale del corpo: tutto ciò, spesso, in soli pochi giorni. Una epidemia del genere era già stata notata tra gli anni ’70 e ’90, ma mai nei tempi più recenti ed in una zona geograficamente così ampia.

La prima stella marina che ha sofferto di questa sindrome, dicono gli esperti, è stata la Pisaster Ochraceus, nel Giugno 2013, lungo le coste dello Stato di Washington. Ma anche la Evasterias Troschellii, la Dermasterias Imbricata e la Leptasterias sono state contagiate.

Ciò che al momento gli esperti sono impegnati a studiare sono le cause di questa epidemia, e che, soprattutto, essa non sia in alcun modo legata al disastro avvenuto nella centrale giapponese di Fukushima.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: