Anche se quando vediamo un falco in volo cacciare una preda sembra che l’azione avvenga in maniera più o meno istintiva, le cose non stanno così. Grazie a un gruppo di scienziati che hanno attaccato un piccolo elmetto con una telecamera sul predatore, infatti, si è venuto a scoprire che i falchi hanno una strategia molto definita nell’attaccare la preda.

 falchi-strategia-caccia

I ricercatori dell’Università di Haverford hanno sguinzagliato una serie di falchi negli Stati Uniti e in Europa con piccoli elmetti, ben tollerati dagli animali, con sopra montata una telecamera, proprio per riprendere il rapace in volo e scoprire la maniera attraverso la quale attacca la preda.

Il risultato dell’esperimento è stato strabiliante: le tecniche di caccia dei falchi, infatti, non sono per nulla lasciate al caso, ma seguono una ben precisa strategia. L’uccello, infatti, effettua una serie di manovre in volo in una determinata maniera affinchè la preda appaia stazionaria nel suo campo visivo. Il falco, infatti, “addestra” i suoi occhi al movimento della preda, aggiustando costantemente la sua posizione di volo così che la vittima appaia immobile sullo sfondo.

Gli studiosi hanno in mente di investigare molti altri aspetti del comportamento dei falchi, incluso come questi predatori scelgono la loro preda negli stormi in volo e come le prede siano influenzate nei lo comportamenti dalla strategia di caccia dei falchi.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: