Dopo 50 anni di assenza, ritorna il gatto maculato marsupiale
5 (100%) 3 vote[s]

Il gatto maculato marsupiale (Dasyurus maculatura o quoll tigre) ha fatto il suo grande ritorno sul continente australiano lunedì 29 febbraio 2016. Questo piccolo carnivoro, di circa 60 centimetri per meno di 1,3 chilogrammi, era infatti scomparso dal continente da oltre 50 anni.

I 14 animali reintrodotti sono originari della Tasmania dove la specie è potuta sopravvivere soprattutto grazie all’assenza di predatori, come le volpi o i gatti comuni, nonché il rospo delle canne, una specie invasiva il cui veleno può essere fatale per il gatto marsupiale che lo consuma. La perdita del loro habitat naturale è stato anche un motivo importante che ha portato al declino della specie.

Il problema non dovrebbe più verificarsi perché il rilascio è avvenuto nel cuore del Mulligans Flat Woodland Sanctuary, una riserva naturale dove dovrebbe essere ripristinata una foresta di eucalipti vicino all’ecosistema originario dell’Australia. Questa reintroduzione costituisce un tappa importante per il professor Adrian Manning, della Australian National University, a capo dell’operazione.

“Il nostro obiettivo non è solo ripristinare una popolazione sana e diversificata, ma anche importare altre specie al fine di migliorare le possibilità di reintroduzioni future sul territorio principale australiano.”

A tal fine, gli animali liberati sono stati tutti muniti di collari GPS per monitorare il loro progresso. E con la stagione riproduttiva che dovrebbe cominciare presto, i ricercatori sperano di vedere i loro numeri aumentare rapidamente.

Segue un video di questo simpatico amico, il gatto maculato marsupiale:

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: