Addie è una femmina bianca di pastore svizzero di 11 anni ancora molto vivace e giocosa. Ma dall’età di 18 mesi, è affetta da un disturbo del comportamento: a volte arriva a leccarsi freneticamente l’addome e le zampe fino a provocarsi delle lesioni sanguinanti. I veterinari parlano di disturbo compulsivo canino (DCC). Questi possono manifestarsi in vari modi: il cane persegue instancabilmente la sua coda o si accanisce su un giocattolo per ore, dimenticandosi addirittura di mangiare o dormire.

Si tratta in generale di comportamenti calmanti, una sorta di rito ossessivo che l’animale esegue in condizione di stress. Il più delle volte, per fermare questo comportamento alternativo in cui il cane ritrova un certo sollievo, gli viene somministrato un trattamento a base di serotonina.

L’origine di questo tipo di disturbo, che gli scienziati non esitano ad avvicinarlo al DOC (disturbo ossessivo compulsivo) tipico negli esseri umani, rimane un mistero. Si sospetta tuttavia una predisposizione genetica.

Per determinare il motivo per cui alcuni cani sono più inclini a dei disturbi compulsivi rispetto ad altri, i ricercatori hanno aggiornato il progetto “I cani di Darwin” con lo scopo di analizzare il DNA di un ampio gruppo di cani – di tutte le razze – nella speranza di stanare i geni coinvolti nello sviluppo del disturbo compulsivo canino. Attualmente, sono stati registrati già 3.000 cani ma gli scienziati sperano di iniziare il loro studio su 5.000 animali, a partire da marzo 2016. Se i risultati si mostreranno conclusivi, forniranno una linea di studio sull’origine genetica del DOC (disturbo ossessivo compulsivo) negli esseri umani. Un aiuto molto prezioso perché questo tipo di ricerca genetica è più difficile da condurre nell’uomo a causa di una variabilità genetica superiore. Infatti, addomesticandolo, l’uomo ha inconsciamente impoverito la diversità genetica del cane. E successivamente, quando sono state create le razze canine, il fenomeno si è amplificato.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0