Mangiare sano è troppo impegnativo?
5 (100%) 5 vote[s]

Il ricorso alla cioccolata o allo spuntino nel fast food dietro l’angolo costituisce per la maggior parte di noi il modo più semplice di placare la fame. A lungo termine, tuttavia, non ci si fa affatto un favore, perché di norma gli snack veloci contengono molti grassi e moli zuccheri, ma poche vitamine ed altre importanti sostanze nutritive.

Mangiare sano

Tali elementi procurano dunque una sensazione di sazietà a breve termine, ma la maggior parte delle volte inducono anche stanchezza ed un successivo attacco di fame da lupi. La cosa migliore sarebbe quella di scegliere altri sistemi per placare la fame.

Scegliere una sana alternativa non significa necessariamente doversi sobbarcare di molto lavoro di preparazione e molte ore da passare in cucina. Al contrario vi sono molti piatti di rapida preparazione che, grazie al loro alto contenuto di sostanze nutritive vitali, contribuiscono a farci sentire più in forma. Ma come è possibile mangiare velocemente, ma sempre in modo sano?

  • Procuratevi un’abbondante scorta di frutta e verdura, facilmente sgranocchiabile nei momenti di intervallo. Mele, banane, cavoli, rapa, carote, peperoni, ravanelli, cetrioli, zucchini, sedano si prestano particolarmente bene a questo scopo.
  • Preparate la frutta e la verdura già tagliata in piccoli bocconcini. Per chi è in viaggio o deve spostarsi, i pratici contenitori salvafreschezza costituiscono l’ideale soluzione per conservare e trasportare la frutta e la verdura precedentemente preparate.
  • Il formaggio fresco o la ricotta sono ideali per intingere i pezzi di verdura.
  • Il müsli senza aggiunta di zuccheri, mescolato al latte o allo yogurt magro, è subito pronto per essere consumato e se ne può fare una buona scorta.
  • Il pane integrale confezionato o il pane croccante di segala può essere acquistato anche in anticipo, accompagnati da un pezzo di formaggio e qualche spicchio di mela o da quarti di pomodoro, questi pani consentono di placare velocemente e a lungo una fame leggera.

 

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: