L’uva passa¬†si usa spesso in cucina, soprattutto per preparare torte deliziose e ghiotti biscotti ed anche per dare un gusto pi√Ļ saporito alle preparazioni con carni e salse, oltre ad essere un ottimo accompagnamento per le insalate. L’uva passa si ottiene tramite un procedimento di essiccazione degli acini, distinguendosi a seconda della variet√† di uva utilizzata. Tra le principali troviamo: l’uva Sultanina, detta anche Smirne, originaria del’Asia Minore, dagli acini piccoli e senza semi; l’uva passa di Malaga, proveniente dalla Spagna, dagli acini grossi e chiari; e quella di Corinto, dagli acini piccoli, privi di semi e molto scuri.

Uva Passa

Come acquistarla

Acquistabile in pratiche confezioni sigillate, l’uva passa √® venduta in tutti i supermercati nel reparto della frutta secca. E’ anche possibile acquistarla sfusa sui banchi dei mercati o in alcuni negozi specializzati nella vendita di prodotti alla spina.

Come conservarla

L’uva passa pu√≤ essere conservata per lunghi periodi nella confezione di acquisto o riposta in un contenitore chiuso come un barattolo di vetro, controllando prima di ogni utilizzo che al suo interno non si siano formate muffe n√© larve d’insetto. Con il tempo lo zucchero contenuto negli acini secchi tende a cristallizzarsi rendendo i frutti “farinosi”. Per porvi rimedio √® sufficiente lasciar macerare brevemente l’uvetta all’interno di un liquido alcoolico come il rum che aiuter√† a sciogliere lo zucchero. Se invece si intende ammorbidire gli acini essiccati facendoli rinvenire, √® sufficiente immergerli in acqua tiepida per qualche minuto prima dell’utilizzo.

Proprietà e benefici

Depurativa e disintossicante, l’uva passa contiene pochi grassi ed √® ricca di potassio, calcio, ferro, fibre e vitamine. Inoltre, possiede un’alta concentrazione di flavoni che combattono i radicali liberi e, grazie all’alta concentrazione di zuccheri e carboidrati, si rivela essere per gli sportivi un ottimo ricostituente delle sostanze che si perdono nella sudorazione durante le attivit√† fisiche.

Un po’ di storia…

L’uva √® uno dei frutti pi√Ļ antichi e apprezzati dall’uomo. Si racconta che furono i Greci a introdurre la viticoltura in Europa, successivamente perfezionata dai Romani e tramandata nel tempo prima dagli ordini monastici e in seguito dai principi e dai feudatari che ne facevano un simbolo di prestigio.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto:

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0