Gli uomini amano i cibi salati, le donne il gusto dolce.
1 (20%) 1 vote[s]

Secondo uno studio francese effettuato su 37.000 adulti (pubblicato di recente sul British Journal of Nutrition) è risultato che gli uomini sono più attratti dagli alimenti salati, mentre le donne preferiscono un po’ di più quelli dolci. Un adulto su quattro ammette di mangiare il classico cucchiaio di cioccolata da spalmare (come la Nutella): a volte (il 17%), spesso (il 9%) e sempre (il 2%).

Alimentazione Uomo Donna

Fumatori e bevitori di alcol sono più attratti dai cibi grassi-salati

Secondo questo studio basato su questionari validati con il Centro per le Scienze del Gusto e dell’Alimentazione (CSGA, Dijon), “i fumatori e i bevitori di alcol sono più attratti dai cibi grassi-salati“, osserva Caroline Mejean, epidemiologa. Una persona su dieci mette il sale ancor prima di aver assaggiato un piatto: spesso (8%), sempre (2%), mentre una percentuale quasi uguale ammette di aggiungerlo “qualche volta”.

L’attrazione per il grasso è il più delle volte associata al fatto di mangiare sotto l’influenza delle emozioni e per quanto riguarda il regime alimentare delle donne, è senza dubbio condizionato dalle frustrazioni“, aggiunge la dottoressa Mejean.

Gravidanza

Si è constatato che anche le donne in gravidanza sono attratte dagli alimenti più grassi: secondo i ricercatori questa tendenza potrebbe essere legata alla fisiologia che porta le future mamme a prendere chili per proteggere il feto. Inoltre, durante la gestazione viene ridotta l’attrazione per il sale e tutto ciò che è amaro, fatto che la letteratura medica interpreta come una forma di difesa contro le sostanze dannose.

Quanto più si è a contatto con i grassi, maggiore è l’attrazione per questi alimenti

La ricerca conferma che l’attrazione per gli alimenti grassi (salati o dolci) è più prevalente nella popolazione a basso reddito rispetto a quella con redditi più alti. Questo risultato può essere correlato al fatto che un basso stile di vita spinge ad acquistare cibo a buon mercato, spesso di scarsa qualità. Si è anche constatato che i giovani sono più portati ad assumere alimenti grassi rispetto alle persone adulte.

L’epidemiologa Mejean conclude affermando che “più si è a contatto con gli alimenti grassi, più l’attrazione per questi cibi cresce.

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: