La società Dessaint ha deciso di ritirare dalla vendita dieci tipi di insalate, commercializzate tra fine agosto e i primi di settembre in Francia, dopo l’individuazione della presenza di listeria, contaminazione batterica che può causare febbre alta, meningite e paralisi dei nervi cranici.

Francia-Insalate-Dessaint-contaminati-listeria

“L‘insalata poulet 250g, l’insalata thon 250g, l’insalata céréales jambon comté 240g, l’insalata jambon 250g, l’insalata surimi crudités 250g, tutte commercializzate con il marchio Dessaint con data di scadenza 7, 9 o 10 settembre saranno rimosse dal mercato“, riferisce Dessaint in un comunicato. Le insalate commercializzate con il marchio Dia, l’insalata thon crudités 250g e l’insalata pâtes surimi 250g, con data di scadenza s 6 settembre, sono anche coinvolte. Infine, l’insalata thon crudités 250g, l’insalata jambon fromage 250g, così come l’insalata poulet 250g, venduta con il marchio Bistro, con data di scadenza al 6 settembre, saranno ritirate dalla vendita.

Secondo Dessaint, questi prodotti sono stati commercializzati nel periodo dal 26 Agosto al 3 Settembre compreso, in tutto la Francia. Si è raccomandata con le persone che detengono uno di questi prodotti di non consumarli ma di distruggerli, o restituirli al punto vendita dove verranno rimborsate. Una hotline è stata resa disponibile ai consumatori per maggiori informazioni.

Listeria: casi sempre più frequenti

I casi umani di listeria sono aumentati costantemente nel corso degli ultimi quattro anni, secondo la relazione annuale sulle zoonosi e le epidemie di origine alimentare nell’Unione europea nel 2012. Complessivamente si contano 1642 casi di listeriosi segnalati nel 2012, il 10,5% in più rispetto al 2011, il numero dei casi è cresciuto costantemente nel corso degli ultimi cinque anni.

Questo pericolo per la salute può causare da lievi sintomi simil-influenzali a più gravi infezioni come la meningite, sepsi o altre complicazioni pericolose per la vita delle persone. Occorre prestare particolare attenzione alle persone fragili, agli anziani, e soprattutto ai bambini e donne in stato di gravidanza. L’incidenza della listeriosi è particolarmente alta tra le persone con più di 74 anni…

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: