Una calda tazza di caffè è ciò che si desidera di più quando ci si sveglia al mattino ed è un ottimo rigenerante durante la giornata. Purtroppo è noto a tutti che il consumo eccessivo di caffè porta ad un aumento dello zucchero nel metabolismo, dello stress, del  lavoro del fegato. Oltre a squilibri della flora batterica e disturbi cardiovascolari.

Alternative al caffe

Esistono molte altre alternative al caffè, cibi o bevande che hanno il plus di tirarci subito su. Eccone alcune:

– la banana: nessun frutto come questo ha la capacità di regalare subito una sferzata di vitamine ed energia. Meglio ancora se lontana dai pasti.

– i semi di chia contengono omega 3, manganese, fibre a gogò, fosforo e proteine.

– la spremuta di arancia: un carico di vitamine.

– il ginseng: ottimo tonico energizzante, sia usato come ingrediente di alcune ricette, sia come infuso nel tè.

– il melograno: oltre ad essere uno dei frutti più ricchi di antiossidanti, è caratterizzato da zuccheri “buoni” che non causano picchi di insulina.

– lo Yannoh è una sorta di caffè d’orzo, il sapore è simile, ma non contiene caffeina. Si tratta di una polvere da fare in infusione, risultato della tostatura di cinque cereali e preparato con quattro erbe selvatiche (lo trovate nei negozi bio).

via | Illustrato

Argomenti simili all'articolo che hai appena letto: